Prima della nascita di Repubblica la voce degli estremisti di sinistra era L’Espresso.

Prima della nascita di Repubblica la voce degli estremisti di sinistra era L’Espresso.

Repubblica infatti non a caso è stata fondata dal direttore dell’Espresso Scalfari ed acquisita in seguito dal Gruppo Espresso.

L’Espresso ha da sempre usato lo stesso metodo: infangare e delegittimare l’avversario politico, cercando di rovinarne la reputazione.

Lo ha già fatto con il commissario Calabresi (per mezzo della penna di Camilla Cederna), poi ammazzato a pistolettate, anche se non era neppure fisicamente nella stanza con l’anarchico suicida Pinelli.

Stesso metodo (e stessa giornalista) riservato al Presidente Leone, costretto alle dimissioni dalla potente macchina sparafango, ma poi risultato del tutto innocente.

Uguale trattamento per Craxi che faceva esattamente la stessa cosa che facevano tutti i partiti: finanziava il partito.

E ovviamente oggi con Berlusconi.

I metodi dei comunisti e della sinistra estremista e golpista non cambiano mai, per questo oggi Berlusconi (e solo lui, chiunque altro, senza le sue possibilità economiche sarebbe già capitolato sotto i colpi del regime dell’informazione della sinistra e dei magistrati collaterali) è in grado di difendersi dal regime ed anticiparne le mosse.

.
p.s. La montatura sulla P2 (sponsorizzata ovviamente dagli articoli su Espresso e Repubblica) fece la fortuna di Repubblica; infatti il direttore del Corriere, infangato e delegittimato,  si dimise perché risultò iscritto alla P2 e il Corriere perse 100.000 copie, con grande gioia degli estremisti di Repubblica..
l_espresso.png
.
la_repubblica_logo.gif

.

.
.
.
.
.