La bufala del Fatto è durata poche ore: i re del fango costretti a smentirsi. “Berlusconi non è indagato. Il procuratore di Milano Edmondo Bruti Liberati ha smentito l’esistenza a Milano di un’indagine sui rapporti tra una ragazza e Silvio Berlusconi”

“Berlusconi non è indagato“ “Il procuratore di Milano Edmondo Bruti Liberati ha smentito l’esistenza a Milano di un’indagine sui rapporti tra una ragazza e Silvio Berlusconi“ http://www.ilfattoquotidiano.it/2010/10/27/la-storia-di-rubyuna-minorenne-ad-arcore/73804/ Insomma, agli infangatori che danno in pasto ai cefaletti notizie false, gli è andata come sempre maluccio…la bufala stavolta è durata solo poche ore.  . . . .   .

I fiancheggiatori del regime comunista, quando si tratta del ferimento di Berlusconi, dell’aggressione a Bonanni o a Capezzone, cercano di cavarsela con le battute. Ma noi, invece, non dimentichiamo

I fiancheggiatori del regime comunista, quando si tratta del ferimento di Berlusconi, dell’aggressione a Bonanni o a Capezzone, cercano di cavarsela con le battute. Caccia al colpevole http://disinformazia.ilcannocchiale.it/2010/10/27/caccia_al_colpevole.html Ecco la foto dell’aggressione a Capezzone. http://satirapoliticapost.blogspot.com/2010/10/ecco-la-foto-dellaggressione-capezzone.html Ma noi, invece, non dimentichiamo: non dimentichiamo la violenza e il totalitarismo dell’ideologia del Male. I comunisti dell’Espresso sono noti per la campagna stampa contro … Continua a leggere

Si parla qui di Montecarlo, del prezzo delle case, di Fini e di cefaletti..

Ero lì che discutevo col solito compagno del valore della casa di Fini a Montecarlo… Gli faccio notare che: “Con 300 mila euro in quella zona non si comprano neanche due posti auto”, come ben spiega un blog immobilire (che spiega anche dove è ubicata la casa di Fini) http://blog-immobiliare.blogspot.com/2010/09/lappartamento-di-montecarlo-la-verita.html Allora il simpatico compagno mi dice…(il compagno è ovviamente…in rosso, … Continua a leggere

Il costo della propaganda. 2 milioni e 816 mila euro dei contribuenti italiani per 4 puntate antiberlusconiane dei compagni Fazio-Saviano.

Svelato il costo del programma “Vieni via con me”: 2 milioni e 816 mila euro. I guadagni pubblicitari ammontano a 810 mila euro. Perdita totale per viale Mazzini: 2.016.000 euro. Alla faccia della libertà di informazione. http://www.tempi.it/il-caso/0010147-con-saviano-e-fazio-onda-la-rai-perde-2-mln-di-euro . . . . . .

La tv? Un prodotto di sinistra, per il popolo di sinistra.

Come dimenticare la compagna Luxuria all’Isola dei Famosi? La tv è roba per sinistri: infatti tutti i programmi sono da loro condotti (Santoro, Floris, Gabanelli, Iacona, Dandini, Bignardi, Gruber, Telese, Fazio) e diretti e anche gli attori delle soap italiane sono compagni, da Massimo Ghini alla Ferilli. La destra legge. . . . .  

Gli infiltrati dei Tea Party. Chi sono.

Ogni tanto stai lì, tranquillo, poi quando meno te lo aspetti eccolo, arriva: è lui, il fanatico del the. I Tea Party, l’ultima baggianata che abbiamo importato dagli USA…prima ancora da lì avevamo importato il terribile ’68 ed i pessimi anni seguenti. Ma chi sono e cosa vogliono i teapartisti? Innanzitutto si spacciano per destra, come i finiani. Sono ultraliberisti dal punto … Continua a leggere

Perché la massa di sinistra crede a ciò che legge su Repubblica o a quello che gli fanno vedere Santoro, la Gabanelli o Iacona? Ce lo spiega uno studio di Psychological Science.

L’ingenuità dei bimbi di 3 anni, che credono a tutto, dalla Befana all’asino che vola, sta nel fidarsi di chi parla, senza valutare cosa dice. I bambini hanno sviluppato una tendenza specifica a credere a ciò che gli viene detto. È una sorta di scorciatoia che gli serve per evitare di dover valutare se ciò che sentono è vero o … Continua a leggere

All’asilo di Livorno “Bandiera rossa la trionferà”. Ma lo scandalo non è la bandiera.

La storia è questa: la bandiera con la falce e il martello sventola all’ingresso di un asilo, nella rossissima Livorno. Il sindaco si è giustificato affermando che le bandiere sono state  “dimenticate” lì da gennaio, da quando si è celebrata la nascita del partito comunista, perché l‘edificio è l’ex teatro San Marco, dove il 21 gennaio del 1921 venne fondato il … Continua a leggere

Cosa fa la figlia di Vittorio Merloni, l’industriale di sinistra che ha lanciato Emma Marcegaglia alla guida di Confindustria?

Confindustria, Vittorio Merloni lancia Emma Marcegaglia http://gazzettadimantova.gelocal.it/mantova/2007/05/03/news/confindustria-merloni-lancia-emma-marcegaglia-1295485 Maria Paola Merloni, Ministro ombra del PD http://www.partitodemocratico.it/dettaglio/63634/maria_paola_merloni Indesit, società del gruppo Merloni, ha recentemente deciso di chiudere lo stabilimento di None, a Torino, e trasferire tutta la produzione di lavastoviglie a Radomsko, in Polonia. . . . . . . . . .

Perché la sinistra e i finiani vogliono cambiare la legge elettorale? Per tornare alla Prima Repubblica, quella dellla corruzione e della compravendita dei voti.

Perché fu cambiata la legge elettorale? Perché col sistema maggioritario e senza il premio di maggioranza al partito di maggioranza relativa, partitini che raggiungevano a malapena il 5% erano in grado di bloccare o condizionare un intero governo. Il partitino dei finani è ovviante interessato a tornare indietro a quel vecchio modello, quindi preme per una modifica dell’attuale legge elettorale. … Continua a leggere